ROSA MARIA GRIFONE, COMO UN SONIDO DISTANTE, Prefazione di UGO PISCOPO, Traduzione spagnola di FELIPE GRANADOS, Marcus Edizioni, Napoli 2004

COMO UN SONIDO DISTANTE

 

 

"L'attingibilità dell'inattingibile è la linea d'orizzonte delle poesie di questo quaderno a due voci sul medesimo spartito, con prove su due velature (cromatiche e foniche), l'italiano e lo spagnolo.

Le due voci, una femminile di Rosa Maria Grifone, una maschile di Felipe Granados, si librano e si tendono verso il richiamo di una terra lontana, ignota, ma impalpabilmente intravista, per sospetti e calcoli mentali, come ricettacolo di approdi rari, anche se pressocchè proibiti dall'ordinario dell'esistenza. Il presagio, intanto nonostante ogni smentita del quotidiano, continua a promettere l'impossibile, incentivando così quello che Jauffrè Rudel, nella versione carducciana, cantava come "amore di terra lontana" dalla prefazione di Ugo Piscopo

 

 

PREZZO

6,00