Poesia dialettale e sperimentale in campania a cura di ALFONSO MALINCONICO

 

      ... E VUỐ SAP  PECCH  


Il dialetto del popolo Napolitano viene creduto goffo da quei che non l'nno n esaminato n compreso. Costoro n confuso la natia sua lepidezza con la goffaggine, che son ben diverse cose. L'ingenita allegria del popolo Napolitano e la ridente natura che lo circonda, n creato un linguaggio  scherzevole e buffonesco, ma nello stesso tempo pieno di immagini, di grazie, di bei concetti, di sali e di proverbi. Sono conosciuti i Napolitani per la prontezza del motteggiare. Il popolo non vi parla che con allusioni e con metafore, mostrando cio ingegno; ed unisce alla parola un gesto animato e grazioso. Il Napolitano, che adopera il pretto italiano, meno degli altri italiani riconosciuto dall'accento. Ti abbiamo molte opere di vario genere scritte nel dialetto napolitano, ed alcune sono assai pi che ingegnose. Non si nno canti nazionali, ma molti
de' popolani per la loro specialita' e per la loro dolce malinconia.

Francesco de Bourcard

PREZZO

15,00